Escursionismo

VIA DEL MERCATO Domodossola - Locarno

da Masera a Locarno (CH) (60,00 km)
Caricamento...
Descrizione del percorso

La Via del Mercato è un percorso escursionistico che collega Domodossola con Locarno attraverso la Val Vigezzo e le Centovalli, lungo mulattiere usate fin dall'antichità per portare i prodotti delle valli al mercato delle città. Le stesse mulattiere erano percorse dai tanti emigranti della valle e dai pellegrini che salivano al Santuario di Re, importante centro devozionale della valle dedicato alla Madonna del Sangue, meta di pellegrinaggi da Domodossola, Locarno e Cossogno (nel Verbano).

La Val Vigezzo, diversamente dalle altre valli ossolane, è un luogo in cui le regole dell'orografia sono capovolte. Non una valle scavata dal corso di un torrente con i villaggi posti a differenti altitudini dalla testata allo sbocco della piana. La Vigezzo sembra non avere inizio né fine: vanta due torrenti contrapposti, uno dei quali sembra scorrere in salita, è piatta e poco incisa. Qui non solo l'orografia è insolita, ma anche la storia e la cultura: è una valle benestante che vive di turismo e lavoro di frontalieri, che ha conosciuto un’emigrazione che nei secoli ha prodotto invenzioni curiose e benessere di ritorno, ma anche la tradizione degli spazzacamini e una storia artistica legata a importanti scuole di pittura. L’ambiente riposante e la policromia dei boschi di latifoglie rendono il paesaggio molto dolce allo sguardo. Eppure la Val Vigezzo è un ambiente alpino, un luogo aperto ma incastonato tra valli cupe e selvatiche.

La valle nel corso dell'ultimo secolo ha vissuto una profonda trasformazione del sistema socioeconomico: la tradizionale attività agro-pastorale ha subito una forte riduzione ritagliandosi uno spazio esiguo come economia integrativa. Non c’è stato sviluppo industriale per cui il “frontalierato” nella vicina Svizzera e il turismo costituiscono la voce primaria dell'economia vigezzina. Questo ha permesso di evitare l'emorragia di popolazione che in altre valli ha segnato negativamente il tessuto sociale e l'assetto del territorio. Uno dei modi migliori per conoscere e apprezzare i contenuti storici e le bellezze della Val Vigezzo e della attigua Centovalli è proprio ripercorrere l’antica via che collegava Domodossola con Locarno (CH), in uso sembra fin dal Medioevo da mercanti e boscaioli, mandriani ed emigranti tra Ticino e Italia.

Oggi una parte del percorso è andata perduta, ricoperta dall’attuale rete stradale, ma alcuni tratti ben conservati dell’antica mulattiera sono presenti sia in Italia che in Svizzera. Camminare su questa Via è facile e piacevole, grazie anche alla Linea ferroviaria transfrontaliera della “VIGEZZINA”, recentemente definita “la più bella ferrovia panoramica d’Italia” che unisce Domodossola con Locarno. Spostandosi con il treno della Vigezzina è possibile pernottare in qualsiasi paese della valle, raggiungendo al mattino il punto di partenza della tappa.

Tappe
Altre informazioni

Codice itinerario: VME
Interesse storico:
Interesse devozionale:
Accesso con mezzi pubblici:
Classificazione: Provinciale di media e bassa montagna
Province attraversate: Distretto dei Laghi

Note accessi con mezzi pubblici
La Ferrovia Vigezzina-Centovalli è una linea ferroviaria internazionale che, con un tragitto panoramico di due ore, collega l'Italia alla Svizzera, Domodossola a Locarno. Tutte le località di partenza e di arrivo sono raggiungibili in treno con la linea ferroviaria Vigezzina-Centovalli. www.vigezzina.com
Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza
Masera
28855 Masera (VB)
Verbano-Cusio-Ossola
Visualizza su mappa
Arrivo
Locarno
Locarno (CH) (CH)
Chieti
Visualizza su mappa
Si segnala che gli itinerari possono prevedere dei tratti in compresenza di traffico veicolare.
Le informazioni contenute nei percorsi non impegnano la responsabilità di autori e verificatori dei percorsi stessi.