Escursionismo

Rete Natura 2000 - Capanne di Marcarolo Tappa 4

da Lerma a Voltaggio (17,80 km)
Caricamento...
Descrizione del percorso

L’itinerario riprende dalla Località Cirimilla, da cui si diparte la strada intercomunale della Cirimilla, una carrozzabile a traffico regolamentato che si snoda lungo la valle del Torrente Piota e consente di raggiungere la frazione di Capanne di Marcarolo. Proseguendo in salita lungo la strada Cirimilla per circa 2,2 km si giunge ad un bivio, in corrispondenza di una palina indicatrice dell’Ente Parco. Entrambe le strade conducono a Capanne di Marcarolo, imboccare quella che si stacca sulla sinistra e sempre proseguendo in salita raggiungere la deviazione per la cascina Fossa del Cucco (m 452), una pista forestale che si stacca sulla sinistra e che bisogna seguire, abbandonando così la strada Cirimilla e superando lo spartiacque che separa la valle del Torrente Piota da quella del Torrente Gorzente. Ora il percorso prosegue in discesa, che si fa particolarmente ripida dopo aver raggiunto e
superato la cascina Fossa del Cucco: la pista forestale curva decisamente sulla destra e la vista si apre sulla valle del Gorzente. Si continua a scendere per circa 700 mt, fino a raggiungere il guado sul torrente (m 245) e dopo pochi metri la Centrale Idroelettrica. Qui si svolta a sinistra per percorrere in senso contrario la strada asfalta che dalla Cascina Cravaria conduce alla Centrale stessa. Giunti alla Cascina Cravaria si svolta a destra (cartello direzionale “Laghi della Lavagnina”), lungo una carrozzabile inizialmente asfaltata e poi a fondo naturale, che si snoda tra la vegetazione arborea costituita soprattutto da rimboschimenti di conifere. Dopo circa 1 km il percorso prende a costeggiare la gola scavata dal torrente Gorzente, nella quale è visibile l’imponente sistema di tubi che trasporta l’acqua utilizzata per la produzione di energia idroelettrica. Da qui si raggiunge in breve tempo il Lago inferiore della Lavagnina (m 335), si ignora la deviazione sulla destra che conduce alla diga e si raggiunge la Casa del Custode, in prossimità della quale si stacca l’itinerario EALA4020000 (Laghi della Lavagnina - Case Eremita). La prima parte di tale itinerario, dalla Casa del Custode al Lago del Funtanin, include il Sentiero Naturalistico Autoguidato “Laghi della Lavagnina”, un percorso tematico di circa 2,5 Km (la guida è reperibile presso le sedi dell’Ente Parco e i punti vendita convenzionati). Si percorre quindi la strada panoramica a fondo naturale che costeggia il Lago inferiore della Lavagnina, lungo la quale gli affioramenti rocciosi si alternano a brevi ma fitti tratti di bosco, radiati in corrispondenza degli impluvi. Una seconda diga annuncia l'arrivo al Lago Superiore, in realtà uno specchio d'acqua poco profonda che include una zona palustre, dove cresce rigogliosa la cannuccia palustre (Phragmites australis) e una bella fascia di bosco ripario, dominato dalla presenza di ontano nero (Alnus glutinosa). In corrispondenza della bacheca informativa del Parco una pista sulla sinistra conduce alle cascine Iselli e Galena; l'itinerario prosegue invece sulla destra, raggiunge una piccola area attrezzata con tavoli e panche e si inoltra nel bosco, costeggiando il torrente Gorzente. Superato un pendio franoso, il sentiero abbandona il bosco e continua a risalire il corso d'acqua, che scorre incassato tra le pareti scoscese, formando piccoli, incantevoli laghi e spumeggiando in cascate ad ogni cambio di pendenza. L' ambiente aspro e selvaggio delle gole del Gorzente, dove è possibile udire il richiamo del corvo imperiale (Corvus corax) e del falco pellegrino (Falco peregrinus) e, con un po' di fortuna, scorgere tra le rocce la colorata livrea del codirossone, accompagna l'escursionista fino alla confluenza con il Rio Eremiti. Con una ripida salita, l'itinerario si arrampica lungo le pendici del Monte Tobbio e costeggia il Rio Eremiti, prima sul versante destro idrografico e poi su quello sinistro, mantenendosi sempre a dieci – venti metri d'altezza sull'acqua; infine raggiunge la S.P. 165: svoltando a sinistra si raggiunge pochi minuti il Valico degli Eremiti (559 mt), in corrispondenza di un trivio di strade che congiungono gli abitati di Bosio, Voltaggio e Capanne di Marcarolo. La 4° tappa dell’itinerario non è ancora conclusa, ma nel caso si preferisca sostare in una struttura gestita che offra maggiore comodità anziché nel bivacco sul Monte Tobbio, la tappa può essere interrotta presso il Valico Eremiti, dal quale è possibile raggiungere in 30 minuti di cammino lungo la S.P. 165 l’Agriturismo Pian della Castagna - Località Pian della Castagna 115060 Bosio (AL) Telefono: 0143 685004 Cellulare: 335 6027972 Mail: info@piandellacastagna.it. Per gli escursionisti che desiderano continuare, la salita al Monte Tobbio prevede due diversi itinerari, che si uniscono per pochi metri nel tratto iniziale e poi definitivamente nel tratto finale, trasformandosi in un unico sentiero. Scegliamo quello che dalla cappelletta del Valico Eremiti si stacca sulla sinistra (è presente una palina indicatrice). Dopo il primo tornante il sentiero si unisce, per un tratto di di cinquanta metri circa, al secondo itinerario che conduce sulla vetta del monte; seguendo il segnavia scelto alla partenza, si continua lungo il sentiero, a tratti sconnesso, che si inerpica, con larghi tornanti, sul versante settentrionale del Monte Tobbio, sino ad incrociare l’itinerario proveniente da Voltaggio. Ancora qualche tratto in salita e, con un ultimo lungo traverso, si giunge al Passo della Dagliola (856 mt), importante crocevia degli itinerari che conducono, oltre che sulla vetta del Monte Tobbio, al Monte delle Figne, al Passo della Bocchetta, a Ponte Nespolo. Dal Passo si percorre ora un lungo traverso in direzione nord, fino a raggiungere il punto in cui i due itinerari del monte Tobbio si congiungono nuovamente e proseguono uniti, con ancora qualche ampio tornante, fino alla vetta, dove sorge la Chiesetta di Nostra Signora di Caravaggio e il bivacco, non gestito e sempre accessibile.

Tappe
Punto di appoggio

Bivacco Monte Tobbio (non gestito e attrezzato con stufa a legna, tavoli e panche, serbatoio di raccolta acqua piovana). Per informazioni contattare il Parco Naturale delle Capanne di Marcarolo 0143 877825 info@parcocapanne.it , www.parcocapanne.it

Altre informazioni

Codice itinerario: RNK
Classificazione: Provinciale di media e bassa montagna
Province attraversate: Alessandria & Monferrato

Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza
Località Cirimilla
15070 Lerma (AL)
Alessandria
Visualizza su mappa
Arrivo
Monte Tobbio
15060 Voltaggio (AL)
Alessandria
Visualizza su mappa
Si segnala che gli itinerari possono prevedere dei tratti in compresenza di traffico veicolare.
Le informazioni contenute nei percorsi non impegnano la responsabilità di autori e verificatori dei percorsi stessi.